Oriolo Romano: Dallo sviluppo sostenibile passa l’occupazione e il futuro del Paese

Dopo aver affrontato i temi relativi alle questioni culturali del Viterbese insieme al ministro Dario Franceschini, Ieri pomeriggio il Pd ha scelto di dedicare un’iniziativa specifica ai temi dell’ambiente, mettendo

Franceschini: 5 milioni di euro per Bassano Romano

Nuovi finanziamenti per Bassano Romano. Il ministro della Cultura, Dario Franceschini, nella prima tappa del suo tour odierno nel Viterbese, ha annunciato che oltre alla prima parte di finanziamenti per

Giornata del ricordo, non dimenticare è obbligo morale e dovere civile

Il candidato del Pd al Senato sulla tragedia delle foibe Conservare la memoria è il pilastro su cui costruire una società civile. Fra il 1943 e il 1947 oltre 10mila

Scuola, dopo 10 anni arriva il rinnovo contrattuale

Dopo dieci anni di blocco finalmente è stato firmato il primo contratto nazionale di lavoro del nuovo comparto Istruzione e Ricerca che interessa 1 milione e duecentomila tra docenti, personale

Stanziati 66,97 milioni per la Roma-Civitacastellana–Viterbo dal ministro Delrio

Così commenta il candidato al Senato Alessandro Mazzoli “Il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, mercoledì ha firmato un decreto di ripartizione di 440 milioni per la messa

Le disuguaglianze sociali non si superano con la propaganda ma con politiche realizzabili

Assemblea programmatica di Tarquinia “La posta in gioco di queste politiche è se l’Italia deve restare in Europa o se deve fare dei passi indietro pericolosi per la tenuta del

Mazzoli all’inaugurazione della nuova sede del Partito democratico a Orte

Orgogliosi del popolo del Pd che tiene in vita i circoli sul territorio. “Ringrazio il segretario Angelo Zeppa, il direttivo, gli iscritti e quanti hanno materialmente lavorato in questi mesi

Giornata della memoria, Il deputato Mazzoli a Tarquinia per la celebrazione

La Giornata della Memoria un baluardo perché la tragedia dell’Olocausto non ritorni “Il 27 gennaio è il giorno in cui il mondo intero, l’umanità tutta, ricordano la pagina più aberrante