Approvato il decreto sul terremoto, impegno con le popolazioni mantenuto

Il deputato del Pd: “Riconosciuto il 100% dei contributi per la ricostruzione” Mazzoli: “Approvato il decreto sul terremoto, impegno con le popolazioni mantenuto” “Subito al lavoro per l’emergenza e la

Disciplina del cinema e dell’audiovisivo

Provvedimento approvato in via definitiva dalla Camera dei Deputati. DISCIPLINA DEL CINEMA E DELL’AUDIOVISIVO  Una legge importante che ridefinisce l’intero settore, le funzioni tra Ministero, Regioni e Province Autonome, istituisce dal 2017 un Fondo

Marchio italiano di qualità ecologica dei prodotti cosmetici

Provvedimenti per garantire e tutelare ancora di piu’ l’ambiente e la salute delle persone, offrendo una maggiore trasparenza per i consumatori e, al tempo stesso, intervenendo in un comparto importante per l’economia

Protezione dei minori stranieri non accompagnati

Provvedimenti su una materia molto attuale dando certezze, regole chiare e maggiori tutele non solo per le associazioni umanitarie e i sindaci più “virtuosi” ma soprattutto per i minori in questione già segnati  da lunghi

Videosorveglianza

Provvedimento approvato dalla camera in prima lettura  avente per oggetto : “MISURE PER PREVENIRE E CONTRASTARE CONDOTTE DI MALTRATTAMENTO O DI ABUSO, ANCHE DI NATURA PSICOLOGICA, IN DANNO DEI MINORI

Legge contro il caporalato

Approvata la legge contro il caporalato e altre forme di sfruttamento in agricoltura. Un provvedimento importante per una battaglia di civiltà e di giustizia. Oggi abbiamo approvato uno dei provvedimenti

Interventi sisma del 24 Agosto – Efficacia e trasparenza

Dis eguito troverete il link con le slide che spiegano gli interventi  in favore delle popolazioni colpite dal sisma del 24 agosto 2016 ( Fonte presidenza del Consiglio). Come potete

Legge sulla nuova editoria

Approvata la legge per il riordino della disciplina del sostegno pubblico per il settore dell’editoria Il provvedimento prevede una ridefinizione della platea che può accedere ai contributi del sostegno pubblico all’editoria